Recensione: Al di là della paura

Di Laura Busnelli, Casa Editrice Historica Edizioni

Milano, 2019788899241810_0_0_1520_803: mentre si reca al lavoro in auto, Ludovica, segretaria trentenne, ha un banale incidente con Ivano, tecnico del suono. Sceso dall’auto per constatare l’entità del tamponamento, trova un mazzo di chiavi che lascia alla donna prima di sparire. Le chiavi sono macchiate di sangue misto a materia cerebrale. Un capitano dei carabinieri, Antonio, comincia così a indagare, scoprendo che le chiavi sono dell’appartamento dove vive Isabella, cantante lirica convertitasi alla musica pop. Questo romanzo giallo racconta le storie di riscatto dei protagonisti. Il titolo racchiude il senso della storia: saper riconoscere e superare le proprie paure permette di ottenere quello che si desidera, prendendo coscienza del fatto che si può essere felici, meritandoselo appieno.

Questo libro è un giallo, è una storia d’amore, è l’inizio di un nuovo futuro per i quattro protagonisti della storia. Quattro vite destinate ad incontrarsi grazie ad un paio di chiavi insanguinate e ad un cadavere scomparso.

Laura Busnelli, con questo suo primo romanzo, è riuscita a trasmettere le paure e le gioie che appartengono alla vita quotidiana di tutti noi. Ciò che più colpisce in questo libro sono i protagonisti: Ludovica, Antonio, Isabella e Ivano. L’autrice è riuscita a caratterizzarli e a farne un’introspezione psicologia profonda ed estremamente personalizzante. Quattro anime diverse e contrapposte che si attraggono e si completano tra di loro, trovando l’uno nell’altro la forza per andare oltre i propri limiti, il proprio passato e le proprie paure per ricominciare a vivere.

Al di là della paura è anche e soprattutto un giallo. Il caso che Antonio deve risolvere fa da sfondo a questo susseguirsi di pensieri e emozioni, con una trama intricata e non banale che porta il lettore, nel giro di qualche giorno, dalle vie di Milano e Barcellona fino alle lontaene favelas di Bogotà. Un mistero che si svela a poco a poco durante la lettura e che l’autrice permette al lettore di risolvere in anticipo rispetto ai protagonisti, grazie a una narrazione incalzante e frammentata, minuto per minuto e pensiero per pensiero. Alla fine, chi legge ha l’occasione di vedere, quasi con il distacco del narratore, i meccanismi con cui i peronaggi arrivano alla soluzione del caso e ad affezzionarsi ancora di più a loro.

Un romanzo ben scritto, scorrevole, intuitivo ed emozionante. Un eccellente esordio per questa  commercialista “pentita” che si è scoperta una brillante scrittrice, testimone lei stessa che nella vita si può sempre ricominciare, proprio come i protagonisti della sua storia.

  • Giorgia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...